Menu Chiudi

Serie C, sconfitta con onore a Sora

All’esordio in trasferta, la Smit Roma di coach Iannucci e Marotta esce a testa alta, anzi altissima. Contro la Expert Lucarelli Sora, una delle favorite alla promozione finale, i romani danno battaglia per tutti i 40 minuti, cedendo solo nei minuti finali e incassano la loro seconda sconfitta stagionale. L’asse Bilotta-Mannozzi, i nuovi acquisti di quest’anno, iniziano molto bene il primo quarto e grazie ai loro punti, gli ospiti tengono molto bene il campo e complice una difesa solida terminano i primi dieci minuti in vantaggio per 27-32. La seconda frazione vede ancora i padroni di casa in difficoltà: i ragazzi di coach Spaziani con Pope rientrano a -4 (30-34) ma con i 6 punti consecutivi di Picciuto e i conseguenti 5 di fila di Mannozzi la Smit termina il primo tempo in vantaggio per 40-50. D’Alessio e Bilotta guidano la squadra di Iannucci sul +12 in un paio di occasioni ma poi Sora reagisce di forza e torna prepotentemente in partita: Smith e Pope (sul 50-60) aprono il parziale di 12-0 che porta i padroni di casa in vantaggio per 62-60 a fine terzo periodo. Gli ultimi dieci minuti sono molto equilibrati: Ligas porta di nuovo in vantaggio i suoi con una tripla firmando il 66-68 ma Fiorini e Leucci riportano Sora sopra di 3 (71-68). Continua lo scontro tra le due squadre: Leucci firma il +4 (78-74) a 2 minuti dalla fine. Si segna poco ma la Smit torna a -2 con Colavelli: con una grande difesa, gli ospiti hanno il match winner con Mannozzi che fallisce la tripla del possibile vantaggio. Si conclude quindi con un libero di Fiorini (79-76) la partita. Sconfitta che fa male ai ragazzi di coach Iannucci, ma che deve servire come motivazione per le prossime partite.